Un'altro fatto di inciviltà italiana...

purtroppo ogni giorno siamo costretti a vedere e sapere cose dai TG 
di cui non vorremmo mai essere messi a conoscenza...
eppure con questo bombardamento dibrutti fatti non ci sciocchiamo più per tante cose...
eppure sta sera mi sono scioccata, anzi scioccata a dir poco...

a "Chi l'ha Visto?" su Rai3 mi sono imbattuta in un filmato terribile,
di un povero disgraziato di bambino che veniva portato via a forza dalla polizia,
su ordine dei servizi sociali
(che dovrebbero aiutare invece fanno sempre più danni che altro)
dalla sua scuola, trascinandolo sull'alfalto, spingendolo a forza in auto per portarlo via...
sotto gli sguardi attoniti dei genitori di altri bambini 
e sotto il disperato sguardo della zia materna di cui le urla mi rimbombano ancora nelle orecchie.

L'Italia è il mio paese purtroppo o per fortuna, ma io penso più PURTROPPO
e dovrebbe essere un paese civile...
ma finchè si toccano i bambini e non si usa con loro delicatezza, soprattutto psicologica, come si può definire un paese civile??
 
Perchè per colpa di STUPIDI adulti che non si comprendono devono soffrire i bambini?
io sono figlia di genitori separati e per fortuna non ho mai subito niente direttamente,
tuttavia il dolore che una figlia si porta dentro per la mancanza di un genitore che per volere o meno non ti viene a prendere i giorni stabiliti, non ti porta a mangiare un gelato assieme...è devastante.
o almeno per me è ancora devastante se ci penso...
 
NON VOGLIO SAPERE
il dolore di quel bambino di ben 10 anni, che capisce tutto, forse anche troppo...
che viene trascinato via come un mafioso o un assassino dal luogo del delitto!!
COSA PUO' AVER FATTO???
 
i suoi genitori da come si è capito se lo stanno contendendo...
io ora auguro a quei genitori di potersi sentire così delle (scusate la parola)
MERDE
a vedere il loro figlio trattato così,
che possano dimenticare il loro egoismo e i loro dissidi...
e cerchino di curare il trauma che i metodi "civili" italiani e le loro controversie 
hanno causato a quella povera creatura!
 
Ora ho finito,
anzi finisco ringraziando quel qualcuno lassù se c'è
di avermi fatto crescere per quanto ferita dal mio papà nel profondo del cuore,
ma tanto bene da non aver sofferto come quel bambino!
GRAZIE
 
Margherita
 
p.s. Scusate lo sfogo...non riesco a sopportare certe cose...forse potrete capirmi, ora andrò a letto sicura che lo sognerò tutta la notte...povera creatura!
Margherita

5 commenti:

  1. Ciao Margherita, non posso commentare ciò che hai visto in quanto non guardo chi l'ha visto o meglio, guardo molta poca televisione. Non voglio difendere i servizi sociali sia chiaro, anzi, spesso e volentieri sono assenti. Una persona che conosco che lavora alle elementari e con bambini che hanno alle spalle famiglie che non li considerano addirittura con il padre che li picchia. Qualche settimana fa il fratello di un ragazzino che ha in classe questa mia amica, è stato investito sulla strada e per fortuna è andata bene. Ma quando ti continuano a tornare a scuola con la faccia tumefatta e sai benissimo che cosa sia successo....speri sempre che i servizi sociali intervengano. E invece.......

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In Italia bisogna sperare che i servizi sociali non intervengano!!!
      purtroppo siamo a conoscenza di tutti i fatti negativi...quelli positivi non ce li fanno notare alla televisione, tuttavia questi fatti negativi NON DEVONO più accadere in un paese CIVILE!

      Elimina
  2. L'ho visto anche io e sono rimasta senza parole. Soprattutto perché era presente anche il padre e non ha fatto NIENTE per fermarli. Solo i parenti della madre ci hanno provato. Ecco, io a quel genitore, vorrei chiedere come si sente adesso a vedere suo figlio venire poertato via come se fosse un sacco di patate. Altra domanda, visto che il bambino si è rifiutato così tenacemente di andare con la polizia, anche quando sono andati a prenderlo a casa, non viene in mente agli "addetti ai lavori" che forse con il padre non ci vuole andare? No di certo, perché i bambini non vengono ascoltati, come ha detto la zia.
    Come dice Elisa, i servizi sociali non intervengono quando devono, ma quando lo fanno la maggior parte delle volte combinano disastri

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Per fortuna questo fatto grazie alla zia del bambino che ha filmato il tutto, è giunto alla ribalta delle cronache e oggi ne hanno parlato a mattino 5 e anche a forum, spero che ogni persona italiana e non italiana sia INDIGNATA e che anche qualche autorità vera in modo da far finire questi metodi BARBARI!!

      Elimina

Grazie dei vostri commenti, sono sempre ben accetti, come le critiche costruttive. Se i vostri commenti dovessero essere fastidiosi, volgari o maleducati saranno cancellati a mio insindacabile giudizio!

Purtroppo non è più possibile, a causa di problemi di spam, pubblicare commenti ANONIMI.
Grazie Margherita

Crocette e MargheritediMargheritaDesign byIole